Articoli con tag: Mario Rigoni Stern

AMBIENTE E LAVORO. Compagni di vita | L’intervento al CONGRESSO CGIL di Alberto Peruffo per ricordare MARIO RIGONI STERN

«Parlerò di padri e di figli. Di montagna e pianura. Di compagni di vita.  Di ambiente e lavoro». Di seguito, l’intervento di Alberto Peruffo all’apertura del XVIII Congresso provinciale della CGIL ad Asiago, per ricordare l’impegno civile di Mario Rigoni

In evidenza / 3 commenti

AMBIENTE E LAVORO. Compagni di vita | L’intervento al CONGRESSO CGIL di Alberto Peruffo per ricordare MARIO RIGONI STERN

«Parlerò di padri e di figli. Di montagna e pianura. Di compagni di vita.  Di ambiente e lavoro». Di seguito, l’intervento di Alberto Peruffo all’apertura del XVIII Congresso provinciale della CGIL ad Asiago, per ricordare l’impegno civile di Mario Rigoni

In evidenza / 3 commenti

DOCTOR SUVTILIS aka IL LIBRAIO-VOLANTE | Un’invenzione di sé

some times DOCTOR SUVTILIS aka IL LIBRAIO-VOLANTE libraio ed editore dal 1999 ci sono rare volte, meglio su appuntamento casadicultura@gmail.com :-[ other times ]-: «Conosci il detto: “diventa quello che sei”? Direi che va rovesciato: “sii il tuo divenire”». Luisa Muraro,

DOCTOR SUVTILIS aka IL LIBRAIO-VOLANTE | Un’invenzione di sé

some times DOCTOR SUVTILIS aka IL LIBRAIO-VOLANTE libraio ed editore dal 1999 ci sono rare volte, meglio su appuntamento casadicultura@gmail.com :-[ other times ]-: «Conosci il detto: “diventa quello che sei”? Direi che va rovesciato: “sii il tuo divenire”». Luisa Muraro,

CCCyberlink > Un passaggio di Paolo Rumiz su The Burning Cemetery | LA REPUBBLICA – La Grande guerra 22

«Sere fa si è visto un cimitero ardere a Bocchetta Paù, ultimo balcone in fondo alla Bärental. Cento croci in fiamme […] per simboleggiare il rogo della memoria perpetrato da un potere che ha venduto l’anima per una ciotola di

CCCyberlink > Un passaggio di Paolo Rumiz su The Burning Cemetery | LA REPUBBLICA – La Grande guerra 22

«Sere fa si è visto un cimitero ardere a Bocchetta Paù, ultimo balcone in fondo alla Bärental. Cento croci in fiamme […] per simboleggiare il rogo della memoria perpetrato da un potere che ha venduto l’anima per una ciotola di